Museo Archeologico Nazionale e Teatro Romano di Spoleto

Il museo ha sede negli ambienti dell’ex monastero di Sant’Agata, edificato alla fine del XIV secolo nell’area del teatro romano di Spoleto. La ricca collezione, costituita da reperti provenienti dal centro urbano e dal territorio circostante, documenta le fasi più antiche della città di Spoleto, dalle origini risalenti all’Età del Bronzo Finale a tutta l’epoca romana. Numerosi sono i materiali provenienti dalla Valnerina, che attestano gli stretti rapporti culturali da sempre intercorsi con la città. Il percorso di visita è stato recentemente arricchito grazie all’esposizione di straordinari corredi funebri Umbri risalenti al VII secolo a.C.. provenienti da una vasta necropoli scavata alle porte della città. Gli oggetti, appartenenti sia alla sfera religiosa, sia militare che politica, dimostrano il prestigio delle più antiche èlite di potere spoletine. Eccezionale la presenza di quattro scettri realizzati in bronzo e ferro e decorati con figurazioni animalesche. L’itinerario museale termina con la visita al teatro romano, riportato alla luce in seguito a scavi condotti tra XIX e XX secolo. Edificato nel I secolo a.C, esso sorge su una vasta piattaforma artificiale delimitata da un ambulacro semicircolare dal quale si accede alla cavea, gradinata dove prendevano posto gli spettatori. I resti delle decorazioni marmoree ancora presenti offrono un quadro ben delineato della ricchezza dell’edificio in epoca antica.

In relazione alle attività di allestimento del palco e delle strutture connesse all’organizzazione delle manifestazioni previste per l’edizione 2019 del Festival dei Due Mondi, è stata disposta la chiusura al pubblico della sola area del teatro romano, questo nell’ottica di evitare potenziali situazioni di criticità per i visitatori, legate alle attività in corso.

ORARIO DI APERTURA
Tutti i giorni dell’anno 8:30 / 19:30
CHIUSO il 25/12 e il 01/01

TARIFFE D’INGRESSO
Biglietto Intero € 4,00
Biglietto Ridotto € 2,00 dai 18 ai 25 anni
Gratuito fino a 17 anni

Le riduzioni e le gratuità rispettano la normativa del Decreto Ministeriale del 27 giugno 2014.
La prima domenica di ogni mese, il 25 aprile e il 4 ottobre 2019 l’ingresso è gratuito.